Regione Puglia, progetto di sostegno al Comune di Betlemme

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Regione Puglia, progetto di sostegno al Comune di Betlemme

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

àˆ finanziato nell'ambito del Programma di Sostegno alle Municipalità  Palestinesi (PMSP), il progetto €œSostegno alle capacità  organizzative della struttura comunale di Betlemme€, che vede la Regione Puglia quale coordinatore istituzionale del partenariato italiano. A presentarlo nei giorni scorsi a Bari sono intervenuti: Bernardo Notarangelo, dirigente del Servizio Mediterraneo €“ Regione Puglia; Daniela Mazzucca, responsabile del progetto per la Regione Puglia; Gildo Baraldi, direttore OICS Osservatorio Interregionale sulla Cooperazione allo Sviluppo; Paolo Ricci, portavoce PSMP Programma di Sostegno alle Municipalità  Palestinesi; Paolo Martinino, esperto incaricato dell'assessment e monitoraggio del progetto.

Esso coinvolge la maggior parte dei funzionari e tecnici del Comune di Betlemme ed ha, tra gli obiettivi prioritari, quello di sostenere il processo di riforma del sistema locale, individuando gli ostacoli che impediscono un pieno sviluppo ed un'efficiente erogazione dei servizi alla cittadinanza. A questo si arriva utilizzando le professionalità  del sistema regionale e locale italiano e canalizzandole in un intervento specifico sulla formazione e lo sviluppo di alcuni dipartimenti della municipalità .

Nella prima fase di assessment del progetto sono state individuate le aree di intervento specifiche e  gli elementi di criticità  dei settori di interesse del Comune di Betlemme (Comunicazione e informazione, Gestione del territorio, Finanza e contabilità , Peace Center). La conclusione principale cui si è pervenuti è che lo sviluppo di Betlemme puಠessere sostenuto potenziando le capacità  comunicative e progettuali della municipalità , anche attraverso corsi di formazione nei settori project management e institutional building.

Il progetto, quindi, propone un importante intervento infrastrutturale e di formazione del personale a vari livelli e su temi diversi, l'acquisto di strumentazione informatica e la creazione di un €œICT Department€ con una persona specializzata che seguirà  lo start-up dei nuovi servizi attivati.
L'innovazione tecnologica  è un elemento di sviluppo fondamentale in una città  come Betlemme che ha in attivo 67 gemellaggi e attrae visitatori da tutto il mondo. Serve creare un sistema informativo mettendo in rete tutti i dipartimenti e migliorando cosଠla gestione delle procedure, l'efficienza degli uffici, la qualità  dei servizi e la gestione della comunicazione con la rete di relazioni che Betlemme ha a livello mondiale e che puಠessere utilizzata per future attività  progettuali e di fund-raising.

Per migliorare la capacità  di comunicazione della municipalità  il progetto si propone inoltre di intervenire nell'apertura del €œOne Stop Shop€, con funzioni di ufficio pubbliche relazioni, e nell'acquisto di attrezzature per il Dipartimento di Engineering, utili per effettuare i lavori necessari ad una migliore vivibilità  della città . Tutte le azioni saranno documentate attraverso attività  di digital storytelling.
Il progetto rientra tra le numerose iniziative finanziate dalla Regione Puglia attraverso la legge 20 del 25 agosto 2003 "Partenariato per la cooperazione".