La Puglia in Libano, per premiare 4 imprenditrici rurali

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

La Puglia in Libano, per premiare 4 imprenditrici rurali

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Europuglia

Sono quattro le imprenditrici rurali libanesi giudicate meritevoli del premio €œBest economic initiatives implemented by Women in Lebanese rural areas€ (migliori iniziative imprenditoriali femminili sviluppate in aree rurali del Libano), assegnato loro nei giorni scorsi, nel corso della cerimonia di chiusura del progetto "Strengthening of women's role in Lebanon rural areas ".

L'iniziativa del premio è stata promossa e organizzata dall'Osservatorio Nazionale delle Donne in Agricoltura e nelle Aree rurali €“ NOWARA (National Observatory for Woman in Agriculture and Rural Areas), creato in Libano nel 2008 con il sostegno della Cooperazione Italiana e il concorso del CIHEAM IAM di Bari, che ha svolto un ruolo decisivo anche nella fase della sua implementazione.

A caratterizzare l'attività  dell'Osservatorio Nowara, il progetto "Strengthening of women's role in Lebanon rural areas" (Rafforzamento del ruolo femminile nelle aree rurali libanesi), finanziato dalla Regione Puglia €“ Assessorato al Mediterraneo con i fondi  della legge regionale 20/2003 e attuato dall'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Si tratta di una prima concreta azione svolta sul territorio libanese per il sostegno e la valorizzazione del ruolo delle donne nelle gestione di imprese agricole, nel quadro della politica di cooperazione avviata dalla Regione Puglia in questo Paese e in tutta l'area del Mediterraneo, per la promozione della pace e dello sviluppo sostenibile.

Alla cerimonia di chiusura del progetto e di premiazione delle migliori iniziative hanno partecipato, oltre alla fondatrice di Nowara, Wafa'a Dikah Hamzé, il Ministro dell'Agricoltura, Hussein Hajj Hassan, il Ministro del Turismo, Fadi Abboud e il Primo Segretario d'Ambasciata, Palma D'Ambrosio in rappresentanza di S.E. Giuseppe Morabito, Ambasciatore d'Italia in Libano. Per la Regione Puglia erano presenti Flavia Chirianni che ha preso la parola in rappresentanza dell'Assessorato al Mediterraneo e Pina Marella; mentre per il CIHEAM-IAM Bari è intervenuta Rosanna Quagliariello, Responsabile delle Relazioni Esterne e referente per i programmi sul €œgender empowerment€.

In autunno le quattro imprenditrici premiate effettueranno uno stage formativo in Italia, organizzato dall'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Avranno modo, cosà¬, di visitare aziende agricole, in particolar modo pugliesi, gestite da donne e di confrontarsi con realtà  e problemi simili a quelli quotidianamente affrontati nelle loro attività  professionali.