Cisgiordania: rafforzare il ruolo delle donne nella società 

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Cisgiordania: rafforzare il ruolo delle donne nella società 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Il Velino

A Tulkarem, in Cisgiordania, si sono concluse sei settimane di attività  estive dedicate alle giovani ragazze del Governatorato in collaborazione con il €œPalestinian working women society for development€ (Pwwsd) e con €œArab center for agricultural development€ (Acad). L'iniziativa si è svolta nell´ambito delle attività  estive previste dal progetto €œCreazione di centri femminili di microcredito e risparmio come modo per rafforzare il ruolo delle donne nella società  e per generare reddito nel distretto di Tulkarem, Cisgiordania€, cofinanziato dalla direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo (Dgcs) della Farnesina e dall'Ong Cesvi.

palestinaDal 4 al 22 luglio, si è tenuta la selezione di 28 animatrici addette ai campi estivi (quattro coordinatrici, otto supervisori e 16 Volontarie). àˆ seguita la formazione a cura dello staff del Pwwsd. Dal 25 luglio al 5 agosto, poi, sono stati organizzati quattro campi estivi denominati: €œSummer Workshops for Young Ladies€. Le iniziative si sono tenute in altrettante scuole dei villaggi di €˜Anabta, €˜Attil, Kufr Sur e Qaffin, e hanno visto la partecipazione di circa 160 ragazze tra i dodici e 15 anni (40 per campo), provenienti dalle queste località  e da altri sei villaggi del governatorato. Durante i dieci giorni dei campi, sono state organizzate svariante attività  manuali, sportive e ricreative, inclusi corsi di: pronto soccorso; auto-stima, educazione civica e partecipazione attiva; conoscenza del territorio e della cultura palestinese; artigianato e creazione artistica; recitazione, danza e balli popolari; auto-espressione verbale e corporea, attività  sportive.

Il 5 agosto i campi si sono conclusi con una giornata organizzata nel Parco acquatico di Tulkarem, che ha visto la partecipazione di tutte le 160 ragazze e delle 28 animatrici. La giornata è stata un'occasione di incontro e svago per le ragazze provenienti dai differenti villaggi, con presentazione finale da parte dei vari gruppi dei balli folcloristici tradizionali palestinesi (€œdabke€) preparati durante le giornate precedenti e di brevi rappresentazioni teatrali e poetiche.

Dall'8 al 18 agosto, si è tenuto il €œde-briefing€ delle attività  estive con la partecipazione dello staff di progetto, delle coordinatrici dei Centri femminili e delle animatrici dei campi estivi, con la revisione dei moduli di valutazione distribuiti alle partecipanti dei campi estivi, dei report di autovalutazione interna e dei report delle coordinatrici. La valutazione finale è stata piuttosto positiva, anche se non è mancata l'individuazione di punti migliorabili per le prossime edizioni previste per queste attività  per l'estate 2011 e 2012.