La Sardegna sottoscrive il Patto europeo delle isole

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

La Sardegna sottoscrive il Patto europeo delle isole

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: ANSA

La Sardegna è la prima regione nell'Unione europea che il prossimo 15 e 16 maggio consulterà  i propri cittadini con un referendum sul nucleare. Lo ha sottolineato il presidente, Ugo Cappellacci, a Bruxelles dove ha sottoscritto il Patto delle isole, un programma lanciato dall'Ue per dare vita ad un nuovo approccio con il quale affrontare i problemi dell'approvigionamento energetico.

La Sardegna, nel corso dell'iniziativa nella sede del Comitato delle regioni, ha presentato le sue azioni sul fronte dell'energia, in particolare il progetto ''Sardegna CO2.0'' a cui la regione ha destinato 25 milioni di euro dei fondi comunitari grazie alla riprogrammazione del programma operativo. Tra gli obiettivi di medio-lungo termine, ha spiegato Cappellacci, figura la riduzione sull'isola dell'utilizzo energia prodotta da carbone dal 40% fino al 20%, ma soprattutto un forte incremento delle rinnovabili che dovranno arrivare al 35%, rispetto all'attuale 7%. I comuni dell'isola saranno inoltre sensibilizzati a risparmiare energia attraverso programmi per l'edilizia bio, cosଠcome per la produzione delle rinnovabili: intanto, grazie ad un bando, saranno selezionati 20 Comuni per un progetto pilota.

Quanto al nucleare, il governatore della Sardegna ha ricordato che la sua posizione ''fortemente contraria'' non e' dettata da questioni contingenti, dopo le esplosioni alla centrale giapponese di Fukushima, ma viene dalla sensibilita' verso la ricerca di fonti alternative, come dimostrato anche dall'impegno nel patto Ue appena siglato.