Senegal, al via MultimediArt con la Sardegna

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Senegal, al via MultimediArt con la Sardegna

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Il Velino

Con il primo viaggio a Dakar, è cominciato il progetto MultimediArt Senegal, nato per un'iniziativa dell'associazione Cherimus, che vuol portare la cultura e la musica del Sulcis e della Sardegna a confrontarsi con quella senegalese. Il musicista di Santadi (CI) Alberto Balia, insieme a un gruppo di coordinamento e supporto, ha incontrato nel paese africano colleghi locali per iniziare un avvicinamento che porterà  alla realizzazione di un cd musicale, un dvd documentario e un libretto di immagini, che saranno il risultato tangibile del progetto. Per tutta la durata del soggiorno il gruppo è stato ospitato dall'associazione senegalese Kà«r Thiossane, che si occupa di multimedialità  e valorizzazione dei giovani talenti. Tutto lo staff dell'Ong ha sostenuto in ogni aspetto di questa prima fase, consentendo agli artisti e ai curatori del progetto di entrare in un contatto effettivo con la realtà  di Dakar e di conoscere musicisti tradizionali anche fuori città , appartenenti a etnie e culture diverse.

Il percorso proseguirà  a maggio tra incontri, lezioni di musica e di cultura dei due Paesi, scoperta degli strumenti musicali tipici delle due aree geografiche, fino alla realizzazione di una serie di concerti e workshop che si svolgeranno a Dakar, a Perdaxius e a Carbonia, fra maggio e agosto. Il progetto MultimediArt Senegal ha unito il comune di Carbonia e quello di Perdaxius, l'Anci Sardegna, l'università  di Cagliari (Dipartimento di Studi storici, geografici, artistici), l'associazione culturale senegalese Kà«r Thiossane e la stessa associazione Cherimus. L'iniziativa è realizzata nell'ambito dell'attività  di cooperazione internazionale finanziata in base alla Legge della Regione Sardegna 19 del 1996 su €œNorme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale€ e riguarda la sezione €œValorizzazione partimonio culturale e promozione del dialogo interculturale€.