€œAndata e ritorno€, giovani artisti tra le due sponde del Mediterraneo

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

€œAndata e ritorno€, giovani artisti tra le due sponde del Mediterraneo

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Non pi๠solo andata, ma anche ritorno: cambia il movimento migratorio dall'Albania verso l'Italia e i giovani artisti albanesi ne danno rappresentazione nella mostra 'Andata e Ritorno 2', inaugurata il 2 giugno a Tirana. A spingere le nuove generazioni ad attraversare il mare non è pi๠infatti solo l'esigenza lavorativa ma anche la ricerca di studi migliori, e soprattutto non è pi๠un movimento di sola andata ma anche di ritorno perché una volta completati gli studi, ritornano in Albania, cercando di costruire nella terra d'origine una nuova condizione.

Questa la cornice all'interno della quale si muovono i nove giovani artisti albanesi, formatisi in Italia, che partecipano alla seconda edizione della mostra collettiva, patrocinata dall'Ambasciata italiana e sostenuta dall'Istituto italiano di cultura di Tirana. In occasione della festa della Repubblica italiana, la Galleria Fab e la Galleria Miza di Tirana hanno ospitato le opere di questa nuova generazione artistica che si muove tra le due sponde del Mediteranneo: Adi Haxhiaj, Aldi Zgjani, Iva Lulashi, Blerta Hocia, Dritan Hyska, Eltjon Valle, Rudina Hoxhaj, Pleurad Xhafa, Lek M. Gjeloshi. L'esposizione è stata curata da Stefano Romano, che da anni vive e lavora in Albania, scelto come figura 'ponte' tra i due Paesi, protagonisti di questo movimento che storicamente li lega.