Pakistan: dall'Italia, in arrivo un pacchetto di aiuti da 80 mln

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Pakistan: dall'Italia, in arrivo un pacchetto di aiuti da 80 mln

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Il Velino

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, partirà  alla volta del Pakistan per una visita che €œvuole essere testimonianza e occasione per confermare l'impegno del nostro Paese€. Cosଠil ministro Elisabetta Belloni, direttore generale della Cooperazione allo sviluppo della Farnesina, sintetizza il senso della presenza del capo della diplomazia nel Paese asiatico, duramente colpito dalle alluvioni dell'agosto scorso e alle prese con una difficile opera di assistenza e ricostruzione. Ad Islamabad il ministro confermerà  un impegno complessivo dell'Italia per 80 milioni di euro, del quale fanno parte anche strumenti €œidonei€ come la conversione del debito e il credito di aiuto, che consentiranno di avviare e realizzare attività  considerate prioritarie dal governo pachistano. €œInsieme alle autorità  pachistane Frattini dovrà  individuare i settori prioritari su cui intervenire€, ha proseguito il ministro Belloni, ricordando la necessità  di investire in quello agricolo e infrastrutturale. €œMi farಠcarico di segnalare la disponibilità  della società  civile italiana ad essere presente in Pakistan e dare un contributo allo sviluppo€, ha quindi sottolineato il capo della Dgcs, presentando gli attori che già  operano nel Paese, come Agire, raggruppamento di ong, e la Caritas.

Un apporto sostanziale sarà  dato dalla Croce Rossa italiana, che verserà  un contributo pari a un milione di euro circa, metà  dei quali provenienti dalla raccolta fondi, come ha riferito Leonardo Carmenati, capo dipartimento Attività  socio-sanitarie e operazioni in emergenza della Cri. €œPer un milione di persone è impossibile fare ritorno nelle proprie abitazioni €“ ha ricordato Carmenati €“, e sarà  necessario fornire assistenza alle popolazioni colpite dalle alluvioni per almeno due anni€. Al briefing erano presenti, tra gli altri, il neo inviato speciale per l'Afghanistan e il Pakistan, ambasciatore Gabriele Checchia, il dirigente della Protezione civile, Agostino Miozzo, e l'ambasciatore pachistano in Italia, signora Tasnim Aslam. Quest'ultima ha in particolare ricordato il ruolo svolto dall'Italia fin dall'inizio dell'emergenza e ha auspicato il rafforzamento di un'ampia partnership tra i due Paesi. Una cooperazione che a suo dire deve essere di ampio respiro e non legata ad eventi contingenti, e che soprattutto deve realizzarsi attraverso un'apertura del mercato al Pakistan. €œNon avrebbe un impatto negativo, perché quello che produciamo non è in competizione con le imprese italiane€, ha sottolineato l'ambasciatore.