Italia-Croazia: nuove intese nel quadro dell'Europa

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Italia-Croazia: nuove intese nel quadro dell'Europa

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Ministero Affari Esteri

Rafforzare la collaborazione tra Italia e Croazia in alcuni settori strategici, dall'energia ai trasporti, dall'ambiente al turismo, dai porti all'agricoltura, dalla ricerca scientifica alla cultura, nel quadro di una prospettiva europea, in vista del prossimo ingresso della Croazia nell'Unione Europea. E' questo l'obiettivo della missione del Ministro Franco Frattini a Zagabria, il 15 settembre, in occasione della Commissione mista Italo-Croata. L'Italia considera la prospettiva europea dei Balcani Occidentali l'unico strumento in grado di assicurare stabilità , pace e sviluppo, fornendo risposte credibili e concrete ai problemi dell'area. La Croazia è vicinissima al traguardo e il suo ingresso nell'UE contribuirà  a rafforzare la cooperazione regionale, favorendo il superamento delle numerose questioni bilaterali ancora presenti nell'area in uno spirito europeo.

croaziaLe relazioni bilaterali sono eccellenti. L'Italia rimane il primo partner commerciale della Croazia, anche se la crisi economica ha ridotto il valore dell'interscambio. Il Comitato dei Ministri del 15 settembre servirà  anche a sviluppare nuovi progetti, come ad esempio nel settore dell'energia €“ gas, petrolio e rinnovabili €“ nel settore ferroviario, in quello portuale e in quello delle piccole e medie imprese.