La Regione Piemonte sostiene la cooperazione degli enti locali in Africa sub-sahariana

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

La Regione Piemonte sostiene la cooperazione degli enti locali in Africa sub-sahariana

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

 

Scade il 31 ottobre il bando della Regione Piemonte finalizzato a sostenere i progetti di cooperazione decentrata delle Autorità  Locali piemontesi impegnate nella cooperazione allo sviluppo in Benin, Burkina Faso, Costa d'Avorio, Mali, Niger e Senegal. Un budget quasi simbolico (272.500 euro) che sarà  impegnato a cofinanziare iniziative che contribuiscano a promuovere lo sviluppo locale sostenibile dei contesti territoriali dei Paesi dell'Africa Sub €“ sahariana, migliorare le condizioni di vita delle popolazioni locali e ridurre la povertà , le ineguaglianze e l'insicurezza alimentare.

 

Le iniziative dovranno mirare a facilitare le relazioni tra le comunità  partner, piemontesi e africane e a migliorare la percezione del contesto africano e reciprocamente del contesto piemontese, favorendo in particolare un'approfondita conoscenza delle realtà  nelle quali si originano i flussi migratori.

 

In particolare:
il Lotto n. 1 €“ Partenariati territoriali per un futuro sostenibile intende sostenere le iniziative di cooperazione decentrata sviluppate dalle Autorità  Locali piemontesi nell'ambito di partenariati territoriali già  attivati con omologhe istituzioni dei Paesi africani;
il Lotto n. 2 €“ Avvio di azioni di cooperazione decentrata intende sostenere le Autorità  Locali piemontesi nella fase di avvio di processi di cooperazione decentrata in Africa sub-sahariana. Il contributo erogabile per ciascun progetto non potrà  superare il limite del 75% del costo totale del progetto ammesso a finanziamento.

 

Soggetti beneficiari:
Province, Città  Metropolitana, Comuni, Unioni montane del territorio piemontese e ogni forma associativa tra i medesimi o da sedi piemontesi delle Associazioni di Enti Locali.

 

In allegato: linee guida

 

Fonte: infocooperazione