Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Mediterraneo: Terzi, rafforzare l'asse tra le due sponde

Attention: open in a new window. PrintEmail

Il fenomeno delle migrazioni non riguarda pi๠unicamente la dimensione Sud-Nord ma riguarda anche la dimensione Sud-Sud, ed è in questa chiave che il rafforzamento della partnership tra i Paesi del Dialogo 5+5 deve andare. àˆ quanto ha ricordato il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a villa Madama, al termine della Nona Conferenza dei ministri degli Esteri del Dialogo nel Mediterraneo Occidentale, 5+5.

Il problema delle migrazioni, ha proseguito Terzi, rappresenta una ''chiave che è altrettanto rilevante per i cinque Paesi del Mediterraneo nostri partner, per risolvere i loro problemi sociali che affrontano i Paesi della sponda Sud''. ''In questo senso - ha detto Terzi - c'è un partenariato sincero e molto voluto tra Paesi europei e della sponda Sud''.

''Servono rapporti pi๠flessibili tra le due sponde'', ha affermato dal canto suo Rafik Abdessalam, ministro degli Esteri tunisino che ha co-presieduto l'incontro 5+5. Flessibilità  che passa anche attraverso la questione dei visti, ha proseguito Abdessalam. Necessario facilitarne la concessione, soprattutto per consentire ai giovani di spostarsi e di potere accedere pi๠facilmente agli studi universitari.

Il foro di dialogo 5+5 tra paesi della sponda nord e sud del Mediterraneo ora è divenuto ''il dialogo dei 10'' - ha concluso il ministro degli Esteri, Giulio Terzi - Dai 10, ha detto Terzi, è venuto ''il sostegno alle istituzioni democratiche ed al rilancio economico'' dell'area.