Politica di sviluppo: aperta la consultazione pubblica

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Politica di sviluppo: aperta la consultazione pubblica

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Europa Regioni

La Commissione europea ha dato il via ad una consultazione pubblica sul futuro della politica di sviluppo dell'UE. Di fronte alla triplice sfida della crisi ˆ’ economica, alimentare ed ambientale ˆ’ ma anche alla luce dei risultati economici generalmente incoraggianti ottenuti dai paesi in via di sviluppo, la Commissione intende raccogliere opinioni su come l'Unione Europea possa ottimizzare il suo sostegno per accelerare il cammino di tali paesi verso il conseguimento degli obiettivi di sviluppo del millennio ed oltre. Partendo dai traguardi già  raggiunti, essa propone quattro principali aree di discussione, incentrate sull'impatto degli aiuti UE, sugli strumenti atti ad agevolare una crescita pi๠inclusiva, sulla promozione dello sviluppo sostenibile e sul conseguimento di risultati durevoli nei settori dell'agricoltura e della sicurezza alimentare.

Dopo la consultazione pubblica, aperta sia agli Stati membri dell'UE che ai paesi partner, la Commissione presenterà , nel 2011, una comunicazione su una politica di sviluppo dell'Unione Europea pi๠moderna. Con circa il 56% degli aiuti totali, l'Unione Europea è, nel mondo, il donatore pi๠generoso. Nel 2009 essa, insieme agli Stati membri, ha concesso in tutto ben 49 miliardi di euro di aiuti allo sviluppo. Gli aiuti esterni gestiti dalla Commissione Europea nel 2009 sono stati pari a 12 miliardi di euro.

Approfondimenti: testo integrale del Libro verde e modalità  di partecipazione alla consultazione.