APQ Balcani e Mediterraneo: sostituzione di 2 soggetti attuatori

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

APQ Balcani e Mediterraneo: sostituzione di 2 soggetti attuatori

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

A seguito della sottoscrizione di due Accordi di Programma Quadro, Balcani e Mediterraneo, sono state individuate le finalità  e gli obiettivi del programma e determinate le due linee di intervento. Per garantire la buona riuscita dei progetti è stato necessario sostituire due soggetti attuatori siciliani. In particolare, per la linea 2.5 €œSanità  e welfare€ - APQ Mediterraneo - progetto €œSurgiland€, la sostituzione dell'€œIsmett€ con l'Azienda Ospedaliera €œOspedali Riuniti Villa Sofia-Cervello€ e per la linea 2.4 €œDialogo e cultura€ - APQ Balcani - sub progetto €œVatra€, la sostituzione della Biblioteca Regionale €œBombace€ con il Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione€ (CricD). La proposta, avanzata dal vicepresidente della Regione siciliana con delega all'Economia, Michele Cimino, andrà  al vaglio della giunta.

medLa Regione Siciliana partecipa, unitamente alle altre Regioni italiane, alle attività  riguardanti il €œProgramma di sostegno alla Cooperazione regionale€, finanziato dal Ministero degli Esteri, che ha ripartito le risorse disponibili tra i due programmi, Mediterraneo e Balcani, rispettivamente per un importo di 15 milioni di euro e 8 milioni di euro.