Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

MAECI. Al via nel 2018 la realizzazione del Programma "Italia, Culture, Mediterraneo"

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

 

"Italia, Culture, Mediterraneo" è il Programma culturale che il MAECI, attraverso la sua rete all'estero, realizzerà nel 2018 nei Paesi dell'area del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA),

 

In collegamento ideale con gli incontri MED Dialogues, a Roma, si tratta di un programma di promozione integrata fondato sul dialogo, la condivisione, la diversità culturale come valore, che intende coniugare tradizione, innovazione e creatività.

 

Obiettivo è rafforzare gli stretti rapporti che già esistono tra l'Italia e i Paesi del Sud del Mediterraneo in un settore, quello della cooperazione culturale e scientifica, che rappresenta il volano per promuovere il dialogo e un progetto condiviso di crescita e sviluppo.

 

Attraverso un unico contenitore, con una forte identità concettuale e un proprio logo, il Programma valorizza e amplifica il già forte impegno italiano nell'area che comprende interventi nei campo delle industrie creative, delle arti, dell'archeologia, degli scambi giovanili e interuniversitari, della ricerca, della formazione professionale avanzata, del design e della cucina.

 

 

I SETTORI PRIORITARI

 

In linea con la filosofia del Programma, sono coinvolti tutti i settori della cultura con un'attenzione specifica su: arte, archeologia e patrimonio, industrie culturali (cinema, musica, editoria), industria creativa (architettura, design, moda ed enogastronomia), spettacoli dal vivo, lingua, collaborazione interuniversitaria.

 

Particolare attenzione, inoltre, sarà dedicata alla collaborazione scientifico - tecnologica, con un focus sulle tematiche relative a: crescita blu, tecnologie applicate alla conservazione dei beni culturali, energie rinnovabili.
Importante sarà inoltre la valorizzazione dell'impegno italiano in ambito multilaterale (UNESCO e VE) e nel campo della tutela e valorizzazione del patrimonio storico - archeologico.

 

 

LE INIZIATIVE

 

É prevista l'organizzazione di oltre 1000 eventi organizzati dalla Rete diplomatico - consolare, dagli Istituti Italiani di Cultura e dagli Addetti Scientifici dei Paesi MENA in collaborazione con istituzioni, enti e artisti locali.

 

Una prima raccolta di iniziative, a cura delle Sedi all'estero, sarà disponibile nelle prossime settimane. A queste, si affiancheranno alcuni eventi "circolari", realizzati dal MAECI in collaborazione con altri partner istituzionali, da proporre in diversi Paesi MENA nel corso del 2018.

Tra questi si evidenziano, a titolo di esempio:

  • Progetto artistico "Filo dell'Alleanza", prevede la realizzazione di un arazzo intessuto in tutti i Paesi dell'area e assemblato a Palermo

  • Mostra di artisti contemporanei curata dal MAXXI, costruita sul filo conduttore del rapporto tra arte classica e contemporanea; agli artisti italiani si affiancheranno artisti del Paese ospitante, in una sorta di dialogo tra le due sponde del Mediterraneo

  • Mostra fotografica di Mimano Jodice "Mediterraneo", in collaborazione con il MART di Rovereto, da allestire presso il MAECI, in occasione dell'incontro Med Dialogue di dicembre 2017, e itinerante nei Paesi partner nei corso del 2018

  • Iniziative sui siti UNESCO: realizzazione di una mostra fotografica itinerante con il contributo di tutti i Paesi dell'area, in collaborazione con il MIBACT, insieme ad una mostra sulla ricostruzione virtuale dei monumenti in 3D

  • Conferenza di alto livello "OPEN SESAME - what can science diplomacy do for the Middle East Regional Cooperation": saranno presentati i risultati del primo anno di attività del SESAME (Synchrotron-light for Experimental Science and Applications in the Middle East), il primo laboratorio di ricerca in Medio Oriente basato su una sorgente di luce di sincrotrone di terza generazione, ideato dal fisico italiano Sergio Fubini.

 

 

GLI EVENTI DI COMUNICAZIONE

 

Il Programma "Italia, Culture, Mediterraneo" sarà presentato a Palermo (capitale italiana della cultura nel 2018) il 23 ottobre 2017, in occasione della Conferenza Ministeriale OSCE -Mediterraneo.

 

Il Programma sarà presentato dal Ministro Alfano in un evento che vedrà la partecipazione dei rappresentanti dei Paesi partner, delle istituzioni locali, dei media e di intellettuali e artisti italiani, testimonial attivi sui temi della collaborazione e del dialogo nel Mediterraneo.

 

Alla presentazione di ottobre, seguiranno gli eventi di lancio delle iniziative nei diversi Paesi partner, un'attività costante di report e valorizzazione delle iniziative in corso di svolgimento e, a conclusione dell'Anno, la realizzazione di un catalogo degli eventi.