Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Un progetto antincendio 'ecologico', la Sicilia a Bruxelles

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

La Regione Sicilia ha illustrato a Bruxelles i risultati della prima sperimentazione di un progetto antincendio ''ecologico'' che potrebbe facilmente essere adottato in tutti i paesi del Mediterraneo. Il progetto pilota di cui la regione siciliana è capofila in Europa, è stato presentato dinanzi ai rappresentanti delle 12 regioni europee - che fanno parte di 5 diversi stati nazionali - firmatari dell'atto costitutivo della Macroregione Adriatico-Ionica.

Durante gli ''Open days'', la settimana di informazione sulle politiche comunitarie destinate allo sviluppo regionale, a Bruxelles è stata dedicata una sessione di lavori alle azioni che le regioni con caratteristiche omogenee possono facilmente condividere. Il progetto Cypfire, finanziato con i fondi strutturali 2007, è un'esperienza positiva di cooperazione transnazionale nel Mediterraneo, che ha coinvolto attivamente 8 diversi enti di diverse regioni europee e 3 enti di ricerca di paesi non europei: Tunisia, Turchia e Israele.

Quanto sperimentato si basa su un principio estremamente semplice, legato alla resistenza opposta al fuoco, in maniera naturale, dalle barriere di cipresso: l'uso di questa specie vegetale si è rivelato un buon sistema per prevenire l'innesco e l'avanzamento degli incendi. Il progetto - avviato a giugno 2010 e che si concluderà  nel maggio del 2013 - prevede l'impianto di filari multipli di cipresso per ridurre il possibile impatto del fuoco sull'ambiente, sostituendo i costosi ed antiestetici viali parafuoco.