Gli operatori della cooperazione internazionale 2011, i dati SISCOS

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Gli operatori della cooperazione internazionale 2011, i dati SISCOS

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Pubblicati i dati statistici che riguardano gli operatori della cooperazione internazionale. Si tratta di dati relativi a cooperanti, volontari, consulenti, esperti che nel corso del 2011 hanno lavorato a vario titolo in progetti di sviluppo o di emergenza umanitaria. Anche nel corso dello scorso anno le persone impiegate superano di gran lunga le 6.000, mantenendo il trend positivo riscontrato negli ultimi 5 anni, nonostante la crisi, dimostrando ancora una volta che la cooperazione internazionale si puಠconsiderare una buona opportunità  di lavoro.

Un dato interessante va comunque sottolineato: è stata raggiunta la quota del 10% di personale di cittadinanza non italiana, in prevalenza di nazionalità  keniota, francese, spagnola e argentina. Si tratta di veri e propri €œespatriati€, persone cioè che lavorano fuori dai confini del loro stato, in progetti che vengono realizzati in paesi terzi, rispetto alla loro provenienza. Lo studio infatti non comprende dati sul €œpersonale locale€, ossia persone che vengono assunte per lavorare nel loro paese. Si confermano ancora una volta la netta prevalenza dell'Africa come continente di impiego e la sostanziale parità  tra uomini e donne.

Il documento "GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE - Dati SISCOS 2011" è disponibile nel sito Siscos.org nella sezione Pubblicazioni.