Riccardi sull'integrazione di Rom e Sinti

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Riccardi sull'integrazione di Rom e Sinti

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

"In Italia dobbiamo cercare di occuparci di pi๠dei Rom e dei Sinti. E' un problema dalle dimensioni piccole ma drammatico, perchè pochi se ne interessano. E, invece, le città  dovrebbero cercare di integrare queste popolazioni e non di emarginarle, come troppo spesso avviene". Lo ha dichiarato nei giorni scorsi a Pavia il ministro Andrea Riccardi, inaugurando la "Settimana della cooperazione internazionale".

"Spesso - ha aggiunto il ministro - è indegna la "collocazione" di queste popolazioni sul territorio nazionale". Il ministro ha raccontato di aver visitato l'anno scorso alcuni accampamenti Rom a Torino, trovandoli "devastati come in certe immagini di guerra". Riccardi ha aggiunto che spesso chi fa politica ed amministra le città  sceglie di "non occuparsi dei Rom e dei Sinti, preferendo assecondare l'antipatia di molti verso queste popolazioni".

Riccardi ha perಠelogiato il sindaco di Pavia, Alessandro Cattaneo, "che ha mostrato attenzione verso la realtà  dei Sinti presenti in città ". Cattaneo, dal canto suo, ha commentato che "alcuni Sinti si sono cosଠben integrati a Pavia, che ormai parlano il dialetto".