Riccardi, il rilancio della Cooperazione con un Forum a maggio

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Riccardi, il rilancio della Cooperazione con un Forum a maggio

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

''Costernazione'' per i tagli alla cooperazione, ma anche voglia di rilanciare il settore, organizzando un ''Forum nazionale sulla cooperazione internazionale'' nella seconda metà  di maggio a Roma. àˆ l'iniziativa lanciata dal Ministro per la cooperazione Andrea Riccardi, intervenendo nei giorni scorsi ad un convegno con le Ong.

''Non si puಠaffrontare - ha detto - il tema del possibile incremento di risorse future senza tentare di salvaguardare quelle esistenti. Su questo tema sono vigile ma molto preoccupato, perché in Italia c'è la pessima abitudine bipartisan di prendere fondi dalla cooperazione quando necessario per garantire coperture. Purtroppo vigilare spesso non è sufficiente ad arrestare una riduzione, come nel caso del decreto cosiddetto "svuota carceri", che - causa della copertura- ha ridotto di 7 milioni di euro lo stanziamento annuale del Ministero degli Affari Esteri''.

Ma non solo. Secondo il ministro, ''tale taglio non è stato, come inizialmente previsto, distribuito equamente tra i centri di spesa del MAE, ma attribuito - per decisione interna - interamente alla cooperazione. Colgo l'occasione per ribadire la mia costernazione''. Il ministro è perಠproiettato sul futuro e punta al rilancio della cooperazione, spiegando che ''nessun tavolo di concertazione o nessuna iniezione di risorse pubbliche potranno rilanciare in maniera innovativa la cooperazione allo sviluppo se manca l'interesse dell'opinione pubblica''. Per questo Riccardi pensa al ''Forum nazionale'' per riconfermare ''legittimandola, la centralità  che la cooperazione allo sviluppo deve ritrovare nelle politiche pubbliche del nostro Paese''. ''Vorrei - ha concluso - che tale appuntamento fosse operativo, allo scopo di elaborare idee per la futura programmazione e per la coerenza delle politiche di cooperazione''.