Marche-Serbia: Spacca riceve l'ambasciatrice Hrustanovic

Stampa

Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca ha ricevuto a Palazzo Raffaello l'ambasciatrice della Serbia Ana Hrustanovic in visita nelle Marche. Al centro dell'incontro, al quale ha preso parte anche l'ambasciatore Fabio Pigliapoco, segretario generale dell'Iniziativa Adriatico Ionica, le attività  della Iai (il cui Segretariato ha sede ad Ancona e la cui presidenza è attualmente affidata proprio alla Serbia), la creazione della Macroregione Adriatico Ionica, ipotesi di collaborazioni di natura culturale, sociale ed economica tra le Marche e Regioni serbe.

L'ambasciatrice Hrustanovic ha sottolineato che, per la Serbia, le Marche e la Iai rappresentano un importante ''ponte'' verso nuovi mercati e ha definito la regione una ''terra speciale'' vista anche l'eccellenza dalle aziende marchigiane. E' stato auspicato l'avvio di una collaborazione anche imprenditoriale Marche-Serbia. ''Il rapporto tra la Serbia e la vostra Regione - ha rimarcato l'ambasciatrice Hrustanovic - è metaforicamente un'autostrada a due corsie: la prima è rappresentata dall'attività  della Iai, la seconda puಠessere interpretata con una collaborazione bilaterale''. Particolare interesse è stato poi espresso per il progetto della Macroregione Adriatico Ionica.

''Le Marche - ha sottolineato il presidente Spacca €“ hanno cercato di lavorare sin da subito, ancora prima della nascita della Iai, nella prospettiva di un rapporto con l'altra sponda, per la creazione di una comunità  economica e sociale dell'Adriatico. Con un approccio di sistema, lavorando sull'aggregazione di imprese per l'internazionalizzazione, ben vengano iniziative di joint-venture con Regioni serbe, sul modello di quanto stiamo già  facendo, per esempio, in Brasile, Cina, Russia''.