Regione Piemonte - professionalità  e mestieri in Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Mali, Mauritania e Senegal

Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Regione Piemonte - professionalità  e mestieri in Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Mali, Mauritania e Senegal

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Bando pubblico per l'assegnazione di contributi a favore di iniziative per la creazione di professionalità  e mestieri in Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Mali, Mauritania e Senegal - Anno 2010-2011

 

Beneficiari

Province, Comuni, Comunità  montane del territorio piemontese e ogni forma associativa tra i medesimi ai sensi del Capo V del T.U.EE.LL. o da sedi piemontesi delle Associazioni di Enti Locali di cui all'art. 271 T.U.EE.LL.; soggetti privati senza fine di lucro: Organizzazioni non Governative, Associazioni di volontariato, Università , Istituti religiosi, Cooperative, Agenzie di Formazione Professionale o altri enti privati senza fine di lucro
aventi sede legale o operativa in Piemonte da almeno due anni ed esperienza in attività  di cooperazione internazionale sostenuta con finanziamenti pubblici nei paesi in via di sviluppo o ad economia in transizione.

Iniziative ammissibili
progetto deve essere finalizzato ad offrire ai beneficiari strumenti per l'inserimento nel mondo del lavoro e/o per lo sviluppo e la realizzazione di attività  in proprio, attraverso azioni direttamente rivolte a permettere l'avvio di azioni locali finalizzate a creare professionalità  e mestieri (con priorità  per le attività  artigiane, agricole e il commercio): formazione specifica, assistenza tecnica/formazione, trasferimento di Know how, formazione per creazione di impresa o per attivare servizi per le imprese.
 Tali azioni potranno essere integrate da interventi rivolti al rafforzamento del sistema formativo e di sostegno all'imprenditoria locale: rafforzamento delle agenzie formative locali e/o delle istituzioni locali sul tema della formazione professionale e della promozione di strumenti rivolti all'inserimento nel mondo del lavoro e/o per lo sviluppo e la realizzazione di attività  in proprio.

Modalità  di finanziamento
Il contributo erogabile per ciascun progetto è stabilito fino al limite del 75% del costo totale del progetto ammissibile a finanziamento, e comunque non potrà  essere superiore all'importo massimo di 40.000 euro. Sarà  ammesso nella graduatoria non pi๠di 1 progetto per soggetto proponente.
La quota di finanziamento di competenza dell'ente titolare e dei partner (pari ad almeno 25% del costo del progetto) deve essere sostenuta unicamente con contributi finanziari (in cash) (contributi finanziari diretti pari almeno al 10% del costo del progetto e spese di personale).

Scadenza
31 maggio 2011

Pagina Web e Documentazione