Poi Energia, continua l'efficientamento di reti del sud Italia

Print

Fonte: ANSA

L'utilizzo della produzione rinnovabile ed un ulteriore passo nel rendere pi๠efficiente la gestione dei flussi delle centrali presenti nel Sud Italia: dopo il Ponte dell'energia, progetto della linea elettrica tra Sicilia e Calabria, l'ulteriore opera di Terna tocca Puglia e Campania con il nuovo elettrodotto a 380 kV 'Benevento II - Foggia'. Puglia, Campania, Calabria e Sicilia fanno parte del Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili (Poi Energia) 2007-2013 che cerca, con una dotazione complessiva di circa 1.6 miliardi di euro, di portare le regioni dell'Obiettivo Convergenza all'avanguardia proprio nel settore della produzione di energia pulita e dell'efficientamento energetico.

I numeri del nuovo elettrodotto parlano di 30 milioni di euro l'anno di risparmio in bolletta per imprese e cittadini, piu' di 105 km di vecchi elettrodotti demoliti e circa 30 km di linee elettriche interrate, 1.000 MW di energia 'liberata', di cui 500 MW per l'incremento di produzione da fonte rinnovabile e ulteriori 500 MW di capacità  da impianti pi๠efficienti. Per la realizzazione dell'opera, che ha avuto il via libera definitivo con il rilascio del decreto da parte del ministero dello Sviluppo Economico e del ministero dell'Ambiente, Terna ha previsto un investimento di oltre 90 milioni di euro, comprensivo delle attivita' di riassetto della rete a 150 kV collegata alla stazione elettrica di Benevento, in linea con il Piano di Sviluppo della rete.